Nel gennaio 2015 si è costituita in Italia la Fondazione Shang Shung, Istituto Internazionale per la Cultura Tibetana (in breve Fondazione Shang Shung), che proseguirà la missione e porterà avanti le attività svolte per venticinque anni dalla precedente associazione culturale Istituto Internazionale Shang Shung per gli Studi Tibetani.

I soci fondatori della Fondazione Shang Shung sono Chögyal Namkhai Norbu, sua moglie Rosa Tolli, la Comunità Dzogchen Internazionale e la Comunità Dzogchen di Merigar.

La Fondazione intende promuovere attività di studio, ricerca, documentazione e istruzione che possono contribuire ad assicurare lo sviluppo della cultura tibetana e la continuità delle sue tradizioni (come in generale quelle delle minoranze culturali) e che possono utilmente favorire nelle comunità tibetane il processo di adattamento del loro modo di vivere di fronte alle sfide del mondo contemporaneo.

Più specificamente la Fondazione si prefigge lo scopo di promuovere – in collaborazione con i custodi delle tradizioni tibetane e con esperti, studiosi, artisti, istituzioni accademiche e organizzazioni della società civile – programmi e iniziative intese a preservare la lingua, la conoscenza tradizionale e l’eredità culturale tangibile e intangibile del Tibet e a facilitare allo stesso tempo l’apprezzamento internazionale del contributo che la cultura tibetana può dare al patrimonio culturale del pianeta e all’arricchimento dell’umanità, così da contribuire ai processi fondamentali di comprensione e integrazione fra culture e popoli diversi.

La Fondazione è mossa da finalità scientifiche, culturali, umanitarie e socialmente solidali e basa il proprio lavoro sul principio della cooperazione e sulla consapevolezza che gli scambi scientifici e culturali rappresentano un mezzo importante per favorire la comprensione reciproca tra popoli e nazioni.

Le linee programmatiche che sin dall’inizio ispirano le attività della Fondazione sono basate sulle seguenti aree principali:

  • Istruzione, coscienza sociale e integrazione culturale.
  • Conservazione e accessibilità.
  • Attività editoriali.
  • Attività collegate e complementari agli scopi istituzionali.

Come sostenere la Fondazione

La Fondazione si sostiene principalmente attraverso due forme di finanziamento:

  • Entrate derivanti da attività istituzionali e commerciali intese a perseguire gli scopi statutari (principalmente attività editoriali).
  • Donazioni e contributi offerti da individui o enti pubblici e privati per favorire lo sviluppo delle attività conformi agli obiettivi istituzionali.

Di conseguenza, ogni volta che acquistate un libro pubblicato dalla Shang Shung Edizioni,  partecipate a un corso organizzato dalla Fondazione o fate una donazione, sostenete direttamente anche i programmi e le attività, previste dagli scopi istituzionali, che non producono reddito. In questo modo contribuite concretamente e direttamente alla missione statuita dai Fondatori.